bampalermo | CINEMA E MEDITERRANEO – A cura del Goethe-Institut Palermo
15521
event-template-default,single,single-event,postid-15521,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

CINEMA E MEDITERRANEO - A cura del Goethe-Institut Palermo

14 febbraio 2017-7 marzo 2017 - 18:30
CINEMA E MEDITERRANEO – A cura del Goethe-Institut Palermo

Festival cinematografico promosso dal Goethe-Institut Palermo e dedicato alla valorizzazione del dialogo tra le varie culture presenti sul territorio, attraverso attività cinematografiche e di promozione.

 

Germania 2015, 100’, versione originale con sottotitoli in italiano

Regia di Isabelle Stever. Con Maria Furtwängler, Mehmet Sözer, Jim Broadbent

Dorothea raccoglie fondi in giro per il mondo per le cause più diverse. Quando si ritrova in Medio Oriente per assegnare delle borse di studio ai rifugiati, qualcosa va storto: i confini sono chiusi, i centri di accoglienza deserti e la donna si abbandona all’alcol e a un giovane amante. Un film tagliente e originale che svela con ironia i retroscena del business della beneficenza.

 

Germania 2010, 92’, versione originale con sottotitoli in italiano

Documentario, regia di Gudrun F. Widlok, Rouven Rech

Nato come provocazione artistica, il progetto Adopted è diventato un’incredibile realtà: ribaltando ogni luogo comune, sono degli adulti europei, spesso soli e delusi, a chiedere di essere adottati da una famiglia africana. Attraverso le storie di tre di loro, un documentario illuminante sulla perdita d’identità del ricco Occidente.

 

Germania 2013, 108’, versione originale con sottotitoli in italiano

Regia di Cüneyt Kaya. Con Frederick Lau, Eray Egilmez, Sami Nasser

Infiltrato tra i gruppi di estrema destra, dopo un’operazione fallita l’agente Klemm è costretto a nascondersi nel quartiere di Neukölln, a Berlino, tra la comunità turco-araba. Lo attendono amicizia e accoglienza inaspettate, ma presto il suo passato riemerge. Film d’esordio del giovane regista, si muove agilmente tra più registri, grazie ad un racconto capace di avvincere senza sosta.

 

Germania 2011, 92’, versione originale con sottotitoli in italiano

Regia di Maggie Peren, con Sabine Timoteo, Hubert Koundé, Alex González

Dramma nel paradiso delle vacanze: nelle Isole Canarie Nathalie, una turista tedesca, è testimone di un tragico sbarco di migranti. Un barcone con a bordo africani si è arenato sulla spiaggia; tra i sopravvissuti un uomo con il piccolo figlio. Un film che offre numerosi spunti di riflessione sui problemi politici e umanitari dell’Europa nella gestione del flusso migratorio africano.

 

14 FEB > 07 MAR | Cinema De Seta | Cantieri della Zisa |ore 18.30 | Ingresso libero