bampalermo | MIGRANTS | Liu Bolin
15477
event-template-default,single,single-event,postid-15477,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

MIGRANTS | Liu Bolin

24 febbraio 2017-11 marzo 2017 - Controlla l'orario di apertura del luogo dell'esposizione
MIGRANTS | Liu Bolin

A cura di Boxart

 

Mostra fotografica di Liu Bolin. L’artista cinese focalizzando le sue creazioni sulla questione dell’identità, nei suoi primi scatti aveva denunciato il sopruso subito da parte delle autorità cinesi, ree di avere distrutto il distretto artistico di cui faceva parte. In un linguaggio unico in cui fonde perfomance e protesta, Liu Bolin è arrivato in Sicilia, a Mineo, dove ha dato vita alla sua serie Migrants, incentrata sui processi migratori che dall’Africa vedono partire migliaia di persone ogni settimana verso l’Europa.

 

Nato nel 1973 nella provincia nordica dello Shandong, Liu Bolin si è formato all’Accademia Centrale d’Arte applicata alla scuola di Sui Jianguo; Liu appartiene alla generazione che divenne adulta nei primi anni ’90, quando la Cina risorse dalle ceneri della Rivoluzione Culturale e inizia una rapida crescita economica e una relativa stabilità politica. Liu Bolin è conosciuto soprattutto per la sua serie di foto di performance Hiding in the City in cui tocca i temi universali del rapporto uomo-natura e tra pensiero e potere politico.

 

Orari: l’accesso al porticciolo è libero e aperto tutto il giorno.