bampalermo | IMAGO MUNDI – ROTTE MEDITERRANEE – Vernissage
16128
event-template-default,single,single-event,postid-16128,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

IMAGO MUNDI - ROTTE MEDITERRANEE - Vernissage

18 febbraio 2017 - 18:00
IMAGO MUNDI – ROTTE MEDITERRANEE – Vernissage

Il Mar Mediterraneo, crocevia millenario di genti, culture, storie: a questo spazio comune di popoli è dedicata “Rotte Mediterranee”, l’esposizione delle collezioni Imago Mundi dei 19 Paesi che si affacciano sul Mare Nostrum, in programma allo spazio ZAC dei Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo dal 18 febbraio al 10 marzo nell’ambito della Biennale Arcipelago Mediterraneo.

La mostra include la presentazione del catalogo Identità siciliane – Contemporary Artists from Sicily e It’s always been. Contemporary Artists from Lebanon, presentati al vernissage di sabato 18 febbraio e la proiezione del film Shame and Soul il 19 febbraio al Cinema De Seta.

 

Identità siciliane. Contemporary Artists from Sicily

220 opere diverse, in comune l’aspirazione alla libertà espressiva, la capacità di sorprendere lo spettatore, la volontà di non restare fermi. Un accumulo di ispirazioni, rappresentazioni, situazioni, modi di ricercare e agire, visioni, sogni e colori in cui la Sicilia costruisce la propria storia attraverso un susseguirsi di diversi punti di osservazione della creazione artistica contemporanea. Artisti visivi, musicisti, creativi, poeti, architetti siciliani scelti da un pool di curatori costruiscono, insieme, un caleidoscopio che prende vita per mezzo di suggestioni materiche e cromatiche, rappresentative delle infinite sfaccettature di un’isola dalle tante contraddizioni e forse per questo irresistibile e inafferrabile. In anteprima mondiale, il nuovo catalogo “Identità siciliane. Contemporary Artists from Sicily”, un volume d’arte che si aggiunge alla collezione Imago Mundi. In copertina, una foto della Sicilia vista dallo spazio, scattata da Luca Parmitano.
Curatori: Carmelo Nicosia, coordinamento Sicilia Orientale; Francesco Pantaleone e Mario Zito, coordinamento Sicilia Occidentale

 

It’s always been. Contemporary Artists from Lebanon

L’anteprima, per Palermo, di una nuova collezione Imago Mundi in via di completamento: quasi 100 opere di altrettanti artisti libanesi che raccontano un Paese ancora stretto nella sua complessità. Una collezione che, per la prima volta, riunisce e salda in un unico progetto artistico tre generazioni di artisti nati prima, durante e dopo le distruzioni di una lunga guerra civile. Un invito a scoprire una scena artistica in cui antiche tradizioni e affascinanti reminiscenze di un passato prospero si intrecciano alla visione di un nuovo mondo determinato a ripartire.

Curatrici: Nathalie Ackawi, Amar A. Zahr

 

Imago Mundi – I numeri

10×12 centimetri: la misura della tela di Imago Mundi, punto di partenza per tutti gli artisti coinvolti nel progetto.

120 tra Nazioni, regioni e popoli finora coinvolti. E Imago Mundi procede rapidamente verso il traguardo delle 150 collezioni.

20.000 gli artisti Imago Mundi ad oggi: affermati maestri con lavori esposti nei più prestigiosi musei e gallerie di tutto il mondo insieme a giovani emergenti.

26.000 artisti Imago Mundi alla fine del 2017.

110 curatori hanno già collaborato con Imago Mundi: responsabili di musei e gallerie, critici, esperti e studiosi d’arte di tutto il mondo che hanno il compito di individuare gli artisti.

140/220 gli artisti coinvolti in ciascuna collezione. Le opere di ciascuna collezione sono raccolte in un catalogo dedicato insieme alle biografie di tutti gli artisti.

 

Orari: da martedì a domenica, 10.00 – 18.00. Ingresso libero.