bampalermo | Michal Rovner
17203
event-template-default,single,single-event,postid-17203,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Michal Rovner

6 Novembre 2019-8 Dicembre 2019 -
Michal Rovner

by Fondazione Merz

 

6 – 10.11.2019 | h. 12 – 21
12.11 – 8.12.2019 | martedi-domenica/Tuesday-Sunday h.17 – 21

 

Michal Rovner ha aperto la strada all’impiego dell’immagine in movimento come mezzo non narrativo e non cinematografico per la creazione di immagini e installazioni pittoriche che, come la pittura e la scultura, evocano le realtà senza tempo. L’artista propone la propria installazione specifica alla realtà architettonica che le accoglie. La nuova opera che dialoga con il complesso dello Spasimo è parte di un progetto in itinere sui flussi umani e al conseguente processo di costruzione/decostruzione/ricostruzione.
L’artista israeliana considera infatti la storia come una successione cronologica di interruzioni, una catena di rotture. In questo contesto, il lavoro ha a che fare sia con l’archeologia sia con la politica. Gli elementi su cui si basa sono le figure umane che creano delle linee come una scrittura in movimento. La forza e la forza contraria che queste linee generano rotture e crepe. Queste figure umane sono in moto perpetuo e paiono rappresentare il movimento del genere umano che procede lentamente in un tempo, una strana fusione di tutti i tempi.